mercoledì 7 novembre 2012

USA: Election Day Obama vs. Romney

Non avevo preferenze per nessuno dei due candidati e questo mi ha facilitato una visione secondo me distaccata durante tutto il periodo della campagna elettorale.

Da un lato Obama mi piace fin dalla sua prima apparizione e non ha fatto grossi errori neanche durante i primi 4 anni di mandato. Con la riforma della sanità è diventato più "europeo".





Dall’altro lato però Romney dava più garanzie di un America di nuovo forte militarmente e pertanto più adatta ad affrontare i cinesi quando diventeranno prepotenti o anche gli Iraniani quando avranno la bomba atomica.

Quello che però voglio qui testimoniare è la grande emozione che mi ha procurato il discorso dopo aver avuto la certezza della vittoria. L’ho ascoltato sulla CNN in diretta ed in inglese e Vi assicuro che ha toccato corde che da noi ce li sogniamo. Se anche leggeva un gobbo elettronico come in seguito ipotizzava Mentana su LA7, Obama in quel momento non era solo attore. Parlava con il cuore.

Gli auguro buon successo anche nell’interesse di noi tutti. Perché è il massimo rappresentante delle democrazie occidentali, quelle che dovranno presto affrontare le non democrazie del medio e dell’estremo oriente.

Nessun commento: